“...esiste una maniera per arrivare dù ore prima a Lione: se parte dù ore prima da Lione!”. (Ascanio Celestini) - NO TAV

giovedì 1 marzo 2012

Si riparte

Dopo tre giorni di riposo assoluto stasera non vedevo francamente l'ora di uscire a correre ancora. Dopo la bella 21 km di domenica scorsa e dopo cinque mesi di allenamento specifico praticamente no-stop, stare tre giorni fermo da una parte mi è servito per rigenerarmi un pò, dall'altra mi ha dato la conferma che la corsa è una droga a tutti gli effetti. O, per lo meno, la sua assenza scatena dei meccanismi biologici molto vicini come sensazione ad una crisi di astinenza, cosa che un ex fumatore come me conosce abbastanza discretamente per averla vissuta e non soltanto per averne sentito parlare.
Già da ieri sentivo che nelle mie gambe si accumulava una qualche sostanza che stava "impastando" muscoli ed articolazioni, rendendo meno fluidi i movimenti e facendomi sentire dei piccoli fastidiosi doloretti alle ginocchia, alle caviglie ed all'altezza del bacino. Non so esattamente di cosa si potesse trattare e non so neppure se fosse solo da imputare ad una questione soltanto mentale o se ci fosse davvero qualche sostanza biologica che mi bloccava. Forse semplicemente acido lattico non smaltito, probabile.
Stasera all'inizio degli otto kilometri e mezzo che mi sono fatto ad un ritmo abbastanza agevole ho avvertito una sensazione di blocco delle articolazioni, che poi è andata via via svanendo, fino a restituirmi la fluidità di sempre.
Sono ancora in forma ed è una forma che ormai va avanti ininterrotta da metà ottobre. Bene così! Adesso il mio obiettivo principale sarà nelle prossime ore quello di allungare la distanza e farmi qualche lungo, ad iniziare da domani che credo dedicherò ad un 23 km.
Comincia ufficialmente la preparazione che da qui al 6 maggio mi porterà a correre la 42 km di Barchi/Fano.
Motori accesi: si riparte!

4 commenti:

  1. Ancora tante cose in comune: la stanchezza dopo la gara di domenica scora, l'essere ex fumatore (io ho smesso grazie alla corsa) e la preparazione per la maratona (13 maggio Praga).
    Io vengo a Otranto l'11 e a lecce il 25. Spero di incontrarci.
    Mario Filazzola

    RispondiElimina
  2. magari le tue gambe ne avevano le scatole piene e volevano fartelo sapere, semplicemente... ;))

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. Ciao Mario: sì, in realtà un pò tutti abbiamo le stesse cose in comune, solo che a volte le esprimiamo in maniera diversa, tutto qui! Ci si vede a Otranto allora... ;)
    Yò: stai in campana tu, pare che la TAV non si faccia più in Val di Susa ma vogliano farla passare da Ostia. Noi, naturalmente...siamo d'accordo....NOOOOOOOOOOOOOOOOOO... ;))

    RispondiElimina