“...esiste una maniera per arrivare dù ore prima a Lione: se parte dù ore prima da Lione!”. (Ascanio Celestini) - NO TAV

mercoledì 17 dicembre 2014

Mezza Maratona di Corigliano 2015 - ***SUPERFOTO***

...e grazie alle foto degli amici dell'Asd Tre Casali di S. Cesario sono in grado di fornirvi i fotogrammi del mio arrivo trionfale alla mezza di Corigliano di domenica scorsa.
Sono soddisfazioni...


domenica 14 dicembre 2014

IL CURIOSO CASO DI SPENGAMIN BUTTON

Anche il 2014 volge al termine, ormai. Podisticamente parlando la mezza di Corigliano ha rappresentato con ogni probabilità l'ultima uscita ufficiale di un 2014 denso di appuntamenti, di gare alcune esaltanti, altre meno, ma comunque tante.
Oggi devo dire di ritenermi davvero contento e soddisfatto soprattutto per la dinamica di una corsa sui 21 km che in alcune frazioni mi ha davvero esaltato come non avveniva da tempo. Parto rilassato, senza pretese, dopo una settimana nella quale non mi ero proprio allenato a causa di un leggero, ma fastidioso raffreddore. Non sono uscito perchè ammalarmi a dieci giorni da Natale vorrebbe dire compromettere il lavoro e non posso assolutamente permettermelo.


Raffreddore comunque quasi smaltito e mini sbornia del sabato sera pure, stamattina dicevo parto rilassato, primi kilometri divertenti e senza fiammate, ma con le gambe che comunque girano bene e la testa sgombra da ansie. Al 10° aggancio due ragazzi-treno, simpatici e pimpanti, stanno per fatti loro ed io dietro di loro. Sono circa 4 km di puro divertimento, i più belli di questa mezza, nei quali viaggio costantemente a 4'50/4'55, un ritmo che so bene potrò reggere fino a che non mi schianto, ma alla fine chissenefrega.
E lo schianto arriva al 14°, poco prima del terzo ristoro. Cambiano marcia e mi seminano in pochi secondi, così che non mi resterà da lì alla fine che leccarmi le ferite. secondo me mi hanno dato una decina di minuti in 6/7 km. Sicuro.
Ma quello che conta è aver ripreso un bel ritmo, in questo fine anno un pò altalenante, reduce dalla mini batosta siciliana. La lancetta del morale torna a salire e questo è un buon segno per l'anno che sta per cominciare, nel quale vorrei, come dico da tempo, abbandonare un pochino una strada che non mi dà più grandi stimoli e prendere le vie ed i sentieri sterrati del trail running.



Nel 2014, fonte www.ilpodista.com, ho corso ben 17 gare (più l'Arrancabirra che non è riportata), un solo cross (Ugento), poi diverse stracittadine (nove), quindi ben tre mezze e due maratone, i bei trail di Gravina e del Ciolo. Ecco, vorrei che per il 2015 aumentassero questi ultimi e si spingessero su distanze maggiori e con sentieri più tecnici.
Ne ho già individuati alcuni, vedremo.
Da qui in avanti, fino all'Epifania, comincia il mio periodo di intenso lavoro che mi impedirà di programmare qualsiasi cosa che non sian una sbirciatina più o meno convinta al prossimo calendario, per vedere cosa propone la prossima stagione di corse.

 CORIGLIANO 2012

CORIGLIANO 2014

Un'ultimissima cosa: confrontando le due foto (sopra) dei due ultimi arrivi di Corigliano, una del 2012 e quella di oggi, ho notato che...ohhh...porca miseria, ringiovanisco ogni anno di più!
Sarà mica in corso "il curioso caso di Spengamin Button...



"Per quello che vale, non è mai troppo tardi, o nel mio caso troppo presto,
per essere quello che vuoi essere.
Non c'è limite di tempo, comincia quando vuoi.
Puoi cambiare o rimanere come sei, non esiste una regola in questo.
Possiamo vivere ogni cosa al meglio o al peggio.
Spero che tu viva tutto al meglio.
Spero che tu possa vedere cose sorprendenti.
Spero che tu possa avere emozioni sempre nuove.
Spero che tu possa incontrare gente con punti di vista diversi.
Spero che tu possa essere orgogliosa della tua vita.
E se ti accorgi di non esserlo, spero che tu trovi la forza di ricominciare da zero."

HALF MARATHON DELLA GRECIA SALENTINA (Corigliano d'Otranto) 2014 - ***COMMENTO-CLASSIFICHE-FOTO***


L’ultimo appuntamento podistico salentino, l’ormai classicissima Half Marathon della Grecìa salentina, va in scena questa mattina a Corigliano e vede ai nastri di partenza circa 800 podisti provenienti da tutta la Puglia e da diverse regioni d’Italia, Lazio, Calabria, Piemonte, Liguria e Friuli.
Il percorso si sviluppa su un unico giro da 21,097 km che coinvolge i cinque comuni di Corigliano d’Otranto (partenza ed arrivo), attraversando Melpignano, Castignano dei Greci, Martano e Zollino e si caratterizza per l’estrema variabilità e partecipazione del pubblico nelle varie piazze interessate. Davvero splendido, nel cuore di una Grecìa Salentina, da sempre festosa.



Tra i partenti di oggi il campione nazionale di Mezza Maratona, Giammarco Buttazzo, azzurro di atletica leggera e protagonista anche della "ventuno di Corigliano", stravinta in 1h 08’ 29”, un tempone. Basti pensare che il secondo sul podio, Giovanni Miola, del Club Correre Statte, chiuderà con più di quattro minuti di ritardo, in 1h 12’38”, tempo comunque eccellente, che precede di poco lo specialista Cristian Bergamo, del CUS Lecce, vincitore della prima edizione della nostra Portoselvaggio Half Marathon, che chiude in 1h 13’14”. Un podio di categoria nazionale, non c’è che dire, che dà ancora più lustro al decimo posto dell’atleta neretino Samuele Dell’Assunta, in 1h19’01”, primo arrivato della nutrita pattuglia di podisti dell’ASD Sport Running Portoselvaggio al via.
La classifica completa è consultabile sul sito www.cronogare.it e vede, tra le donne, il trionfo della gallipolina Luana Boellis (1h 23’52”), che si permette il lusso di anticipare la specialista Paola Bernardo, della Tre Casali San Cesario (1h24’56”). Anche nelle categorie femminili, quindi, spettacolo e sorprese.


Per l’ASD Sport Running Portoselvaggio hanno corso, in ordine di tempi d’arrivo GIANNI DELL’ANNA (1h37’19”), MASSIMILIANO CARROZZO (1h44’22”), SCRASCIA GIANLUCA (1h46’03”), SALVATORE TARANTINO (1h46’03”), ANTONIO TRIFOGLIO (1h46’13”), GIUSEPPE SPENGA (1h48’18”), LUIGI RIZZO (1h49’50”), MASSIMO BACCASSINO e FRANCESCO SCHIRINZI (ex aequo in 1h55’32”), GIUSEPPE MUCI (1h57’22”), SERGIO MANCA (2h12’13”), BRUNO COSMA (2h24’14”).



Se la mezza maratona di Corgliano d’Otranto rappresenta tradizionalmente l’ultimo appuntamento ufficiale del calendario podistico salentino Fidal, l’ASD Sport Running Portoselvaggio continua la propria attività fino a domenica prossima, data in cui si svolgerà la prima edizione della Maratona di Trani (Maratona delle Cinque Cattedrali), che sarà corsa da Francesco Rizzo e da altri 5 podisti (Antonio Trifoglio, Massimiliano Marinaci, Luigi De Giorgi, Sergio Manca e Giuseppe Muci), che invece correranno la Mezza Maratona collegata. A loro va l’in bocca al lupo per l’ennesima bella trasferta per quella che si preannuncia una manifestazione partecipata e coinvolgente in terra barese.

Per ulteriori informazioni, aggiornamenti sulla gara e tutte le foto della giornata consultare il sito www.maratonesalentoebike.blogspot.it

La bella prova del neretino Massimiliano Carrozzo (1h 44')

sabato 13 dicembre 2014

SPEZZEREMO LE RENI ALLA GRECIA...SALENTINA



Il mio ultimo appuntamento podistico dell'anno, prima di chiudermi in cucina ed uscirne, vivo o morto, il giorno dell'Epifania.
Domattina la partenza è fissata alle ore 9:30.
Corigliano d'Otranto, 21 km nel cuore della Grecìa Salentina.
Italianiiiiiiii......




giovedì 11 dicembre 2014

IMPRESE

In questi giorni, complice anche un mini dibattito nato su un social network, mi interrogo sulla reale necessità di tenere in piedi questo blog. La verità è che mi ci sono affezionato ed anche se non sempre riesco a tenerlo aggiornato, c'è anche da dire che ogni cosa importante, ogni piccola o grande impresa, ogni risultato di una mia corsa, soprattutto se mezza o maratona o un evento meritevole di essere ricordato, qui trova uno spazio. Spazio che è per me, per i posteri, per gli alieni forse, se è vero che ci stanno studiando e che "sono tra noi".
No, non mi sono completamente bevuto il cervello. E' che certe notizie mi affascinano troppo e non riesco a non pensarci, dopo.
Se voi andate su Google e digitate "Missione Rosetta" scoprirete che un gruppo di scienziati ha lanciato nello spazio una sonda dieci anni fa, e questo aggeggio ha percorso in dieci anni circa mezzo miliardo di kilometri, inseguendo una cometa. Cioè.. dieci anni di viaggio e mezzo miliardo di kilometri percorsi! L'ha inseguita e pare che l'abbia beccata, finalmente. Ora vi si è posato sopra, ha messo fuori il trapano gigante, starebbe trivellando la superficie alla ricerca d'acqua o altre sostanze simili misteriose. Inghippo: starebbe esaurendo le batterie e quindi deve affrettarsi a fare questo lavoro qui (possibilmente prima di dieci altri anni, insomma). Alla fine, una volta preso questo campione, entrerà in ibernazione, non prima di aver inviato i dati via radio alla stazione tedesca di Darmstad, da dove fu lanciata e dove attendono sue notizie.
Su questo blog solo grandi imprese. E domenica c'è la mezza di Corigliano...


mercoledì 10 dicembre 2014

Non ho l'età?!?!

Un leggero ma insidioso raffreddore mi tiene fermo per qualche ora e preferisco saltare l'uscita di questa sera per vedere di rimettermi in forma per domenica prossima, sperando di non dover rinunciare all'ultimo appuntamento dell'anno con la bella distanza dei 21 km di Corigliano, una classicissima salentina che da sempre si presenta come uno degli appuntamenti podistici più interessanti dell'intera stagione.
E' un fine anno intenso, questo si era capito anche dal tenore del mio ultimo post, ma non impossibile. Se mi riprendo bene da questo acciacco e riesco a chiudere il 2014 con una bella corsa a Corigliano non potrò davvero lamentarmi dell'anno che sta per chiudersi. Ho dato una sbirciatina ad un sito che il mio amico Massimiliano mi ha segnalato alcune settimane fa e ne sono rimasto davvero colpito: si tratta di www.ilpodista.com . In home page compare in alto a destra uno spazio dove, inserendo il proprio nome e cognome e selezionando l'anno di riferimento, è possibile avere in tempo reale una panoramica di tutte le gare svolte nel corso di quella stagione: gare, tempi, statistiche ed un mucchio di grafici ed altri dati interessanti. Il data base va indietro di tre anni. E' interessante vedere come nel mio caso il 2014 sia stato un anno piuttosto prolifico di gare ed anche se non ho registrato tempi da record, comunque è bello ripercorrere ogni singolo appuntamento con la memoria e vedere un pò l'evoluzione delle proprie prestazioni. Interessante.
Da registrare qualcosa che già sapevo: da quando, da tre anni ormai (compiuti pochi giorni fa), ho intrapreso la scelta alimentare vegetariana, corro di più, ma più lentamente. 
Oppure, come molto più pragmaticamente sostiene da tempo mia moglie...è solo l'età a correre di più.
Alla prossima.



domenica 7 dicembre 2014

Poca corsa, tanta corsa.

Tra pochi minuti sarà l'una e mezza, di notte, ed io avrò collezionato l'ennesima maratona lavorativa della mia vita. Da stamattina alle 8, senza fermarsi praticamente mai, alternando lavori di cucina, carico/scarico merce, concentrazione e velocità.
In questo periodo, nelle ultime settimane a dire il vero, sono queste le mie "ripetute". Poca corsa, tanta corsa.
Sono a pezzi, letteralmente, ed oggi ho anche saltato la cena, che ormai non mi va più. Credo che tra pochi istanti me ne andrò a letto e salterò pure la doccia. Troppo stanco anche per quella, la farò domattina. A volte, spesso, mia figlia Francesca mi chiede perchè lavoriamo sempre. E' una domanda che si presta a mille risposte "educative". Eppure ogni volta mi imbarazza e non so mai cosa rispondere. Non so mai se mi devo preoccupare di più, oppure devo rallegrarmi. Probabilmente lo scopriremo entrambi solo vivendo: io capendo se tutti questi sacrifici hanno un senso (oppure no) e lei, crescendo, farà altrettanto, apprezzando ciò i suoi genitori fanno, in fondo, anche se non soprattutto per lei.
Questa sera ho voluto dedicare questo mio ultimo pensiero notturno al lavoro. Da domani si ricomincia, a lavorare e spero anche a correre con più continuità.
Domenica prossima c'è l'ultimo appuntamento podistico dell'anno, la mezza di Corigliano. Ci tengo. Spero di arrivarci tutto intero.
Buonanotte.