“...esiste una maniera per arrivare dù ore prima a Lione: se parte dù ore prima da Lione!”. (Ascanio Celestini) - NO TAV

mercoledì 20 aprile 2016

1 MESE DI "STOP"

Riprendendo il post di ieri, il responso del medico sportivo è stato questo pomeriggio relativamente tranquillizzante: il ginocchio soffre con ogni probabilità a causa di una infiammazione da sovraccarico di lavoro. 15 anni di running, dai e dai, cominciano ad affiorare e le cartilagini iniziano un pochino ad usurarsi. Non ci sono evidenze di lesioni. Nulla di così grave da giustificare un qualsiasi ricorso a metodi chirurgici, ma solo la continuazione della "terapia" che io stesso mi ero già cominciato a dare:
1. Riposo dalla corsa, quantificato in un mese intero. Da valutare alla fine di questo perido la possibilità di riprendere con la strada e poi, gradualmente, coi sentieri. Magari, se tutto va bene, ce la faccio pure per il Trail delle 5 Querce di Gravina, 28 km (n.d.r.)
2. Potenziamento muscolare generale, con particolare attenzione per i muscoli delle gambe. Va benissimo palestra oppure ciclismo.
3. Ialoral 1500 in bustine, per aiutare il ginocchio a lubrificarsi un pò.

Non so quanto di podisticamente rilevante ci sarà da raccontare da qui al prossimo mese, ma farò di tutto per non annoiarmi. Ci potete contare.


A PRESTO!

2 commenti:

  1. un po di riposo non guasta e poi riparti alla grande

    RispondiElimina
  2. Ciao nino. A distanza di 10 gg da questo post, sto recuperando un duscreto tono muscolare, soprattutto sui quadricipiti. Il ginocchio sempre indolenzito. Niente corsa. Da due giorni faccio ghiaccio 3 x di'. Va cosi' cosi'. Pazienza...pazienza...

    RispondiElimina