“...esiste una maniera per arrivare dù ore prima a Lione: se parte dù ore prima da Lione!”. (Ascanio Celestini) - NO TAV

lunedì 20 gennaio 2014

UGENTO 2014 - ***FOTO***

Ieri la giornata non prometteva nulla di buono: appena sveglio, alle 6:50, fuori impazzava uno scirocco da paura ed il cielo plumbeo sembrava suggerire che non sarebbe stata una mattinata da incorniciare.
Più assonnato che mai e senza troppa convinzione mi sono presentato all'appuntamento con i miei compagni al solito bar, non prima di aver messo anche i pannelli anti pioggia agli ingressi del mio negozio: avevo addirittura timore che improvvisi acquazzoni potessero trasformarsi in alluvioni. Prevenire è meglio che curare.
Con questo animo siamo giunti a Ugento, per correre il primo cross del 2014, il Cross del Salento, una classicissima del podismo salentino ormai giunto alla sua decima edizione.
Devo ammettere di essere stato piacevolmente colpito, poi, dall'evolversi della mattinata: in realtà non solo non è venuta giù una sola goccia di pioggia, ma il vento in parte è un pò calato e siamo riusciti tutti a disputare un cross davvero più che positivo, per la squadra e per tutti noi singoli che lo abbiamo corso.
Personalmente mi ritengo molto soddisfatto dal mio risultato: 28'29" su 6,140 km fa abbastanza meno di 5' a km, un ritmo che non riuscivo a tenere per così lungo tempo da mesi ormai.
La cura delle ultime settimane a colpi di salite, discese, sentieri e rocce ha prodotto i suoi frutti. Sono riuscito a potenziare la mie articolazioni e le gambe, un pò rinfrancate da quest'ultima settimana di relativo recupero, hanno risposto bene.
Adesso comincia la seconda fase della mia preparazione (personalissima) in vista della Maratona di Roma del prossimo 23 marzo: cercherò di alternare uscite a base di corti molto veloci a medi. Tra una decina di giorni il primo lungo, credo subito dopo la mezza di domenica 2 febbraio a Gallipoli.
A presto!





Nessun commento:

Posta un commento