“...esiste una maniera per arrivare dù ore prima a Lione: se parte dù ore prima da Lione!”. (Ascanio Celestini) - NO TAV

venerdì 27 settembre 2013

IL CURIOSO CASO DI BENJAMIN SPENGA

Mi piace Brad Pitt, ma la notizia non è questa.
Di Brad Pitt ho visto credo tutti i film e li ho trovati uno più bello dell'altro. Inutile dire di Alexander; di Bastardi senza gloria; del numero due forse della mia personalissima cineteca, Sette Anni in Tibet (il numero uno è e resta La Vita e bella di Benigni), e poi... Il curioso caso di Benjamin Button. Ma la notizia, in fondo, non è neppure questa. 
L'ho presa larga per arrivare al cuore del problema, della notizia, che poi più che una notizia è un mio pensiero: ma non sarebbe davvero meraviglioso se si nascesse vecchi decrepiti e si tornasse indietro nel tempo, fino a morire nel grembo della madre, proprio come nel film del buon vecchio Brad, che nasce vecchio, appunto, e muore bambino?
Ci penso tutte le sere, da circa dieci giorni in qua, quando al momento di andare a letto apro un libro di storia recuperato in un sottoscala dei miei nel quale erano accatastati vecchi testi del liceo. Storia, a partire dal periodo del declino, più o meno, dell' Impero Romano. E' mai possibile che si debba arrivare alla soglia dei 40 anni per riscoprire la bellezza della storia, la volontà di aprire un libro cosiddetto "di testo", e leggere della dinastia dei Severi, dell'imperatore Caracalla, delle omonime terme romane, facendo finalmente tutti i collegamenti storici e di attualità senza l'assillo e l'ansia da interrogazione e da prestazione che avevamo quando, dai banchi di scuola, si studiava per il "sei" ed il giorno dopo, anzi, la sera stessa si era già scordato tutto?
Pensieri strani, vero? bah...pensieri che in fondo non c'entrano nulla con questo blog, sul quale dovrei parlare di corsa, non di "curiosi casi di Benjamin Spenga Button". Primo, perchè io non sono Brad Pitt, anche se mi somiglia parecchio; secondo, perchè effettivamente più passa il tempo e più a volte mi sembra di tornare bambino per davvero; terzo, e siamo alla notizia, finalmente, perchè domenica prossima si torna a correre in una gara ufficiale, TAVIANO TEN RUN, sciatica permettendo. Altro che bambino!


Nessun commento:

Posta un commento