“...esiste una maniera per arrivare dù ore prima a Lione: se parte dù ore prima da Lione!”. (Ascanio Celestini) - NO TAV

giovedì 16 agosto 2012

UNA LIETA NOTIZIA

Dubito che lo stiate facendo, ma se qualcuno sta seguendo il mio conta kilometri si sarà accorto che rispetto ai primi mesi dell'anno l'avanzamento va molto più a rilento: pochi kilometri percorsi, appena una quarantina in una settimana, frutto di tre uscite risicate quasi sempre in sofferenza, a causa del gran caldo che non vuole proprio smetterla quest'anno e di una condizione di forma non sempre delle migliori. Aspettiamo tempi migliori e soprattutto aspettiamo di darci degli obiettivi minimi accettabili, capaci di suscitare quegli stimoli giusti e far scattare la cosiddetta "molla".
Nel frattempo vivacchiamo alla giornata, intenti più a programmare la logistica della prossima uscita che il lato tecnico. 
Prossimo appuntamento di rilievo sarà l'Arrancabirra, per il terzo anno consecutivo. Quest'anno il 6 ottobre sarò a Courmayeur ad arrancare in compagnia di diversi amici, ben 8, e di mia moglie, che inizialmente avrebbe dovuto scalare pure lei i sentieri, ma che rimarrà giù perchè...perchè...aspettiamo un bambino!
Eh, già, la grande novità che resetta tutto il resto è l'arrivo del nostro secondo bebè, del quale ancora non sappiamo molto avendolo solo intravisto in una ecografia come un puntino di 5 millimetri pulsanti di vita, e poco più. Alla settima settimana non si può sperare di vederne certamente il sesso, ma per ora...ci accontentiamo eccome!!!
Non ne avevo ancora parlato qui sul mio blog, un pò per scaramanzia, perchè non si vedeva, ed un pò per mancanza di tempo, ma la gioia è naturalmente a mille!!!
Questo evento, se tutto andrà per il verso giusto, mi impone di riconsiderare un pò tutto il calendario podistico che mi stavo costruendo in testa, compresa la mia preparazione per la 100 km che avevo previsto per il prossimo maggio: non so ancora quanto sarà possibile impiegare tutto il tempo necessario per uscite lunghe ed un allenamento così duro con una moglie incinta, un'attività da tirare avanti ed una famiglia comunque anch'essa da "guidare". Per adesso non so "cosa farò da grande", insomma. Sicuramente ora cercherò di godermi l'Arrancabirra di ottobre considerandola l'unica data certa (spero!), con la consapevolezza di dover cominciare peraltro a salire un pò perchè anch'essa non si trasformi in una faticaccia indicibile. Poi, dopo di essa, si vedrà: molto dipenderà dalle condizioni di salute, comunque, mie... e di mia moglie!
Di tempo per ogni altra cosa, prima o poi ce ne sarà. Commentando la lieta notizia un mio carissimo amico ha detto: "un altro bambino?...hai voglia a correre allora, caro Giuseppe!!!".
Alla prossima :)

2 commenti: