“...esiste una maniera per arrivare dù ore prima a Lione: se parte dù ore prima da Lione!”. (Ascanio Celestini) - NO TAV

lunedì 12 dicembre 2011

OVVIETA' CERCASI

Come ogni buon TG4 che si rispetti, quando proprio non c'è niente di più interessante da evidenziare, o almeno così fanno finta che sia, oggi parliamo di ovvietà.
Già, perchè in questi giorni generalmente ogni anno si ripete il rito della notizia di punta di certi TG: il gran freddo e "la morsa di gelo" che attanaglia l'Italia (e giù a rioprendere impietosamente gente imbacuccata all'inverosimile, che spala cataste di neve... o auto bloccate sull'autostrada del sole, rigorosamente "coperto"...); oppure un'altra notizia che buca (...il cervello di chi l'ascolta!) è l'influenza, di tipo A, B, suina, aviaria, ma comunque basta che si tratti di "pandemia"; infine, giusto per non farsi mancare proprio nulla, il consueto servizio sui regali di Natale o sulle novità dei pupi da Presepe napoletano...
Volendo pescare nel festival delle ovvietà, non c'è che l'imbarazzo della scelta.
Quest'anno c'è una difficoltà in più, oltre a quelle che già la quotidianità ci offre: stamattina a Nardò c'erano 17 gradi, uno scirocco ed un'umidità assurda. Sono tutti sani come dei pesci, in giro a maniche corte e canottiera, manco fosse ferragosto. Si sono sciolti anche i ghiacciai perenni che fanno da sfondo alla grotta del Bambinello. Il bue e l'asinello cercano lavoro anche loro!
Come dire, c'è crisi...anche di ovvietà!

2 commenti:

  1. harharhar.... il tg4 un 'telegiornale!!' tepossino......

    RispondiElimina
  2. Tele cosa?
    Parli strano stasera, romano! ;-)

    RispondiElimina