“...esiste una maniera per arrivare dù ore prima a Lione: se parte dù ore prima da Lione!”. (Ascanio Celestini) - NO TAV

venerdì 9 gennaio 2015

Se son rose

Corro, mi piace, mi diverto.
L'uscita di ieri ha sancito credo l'inizio di un periodo di lavoro specifico, una cosa che non facevo dai tempi in cui un caro amico mi diede per la prima volta una tabella per migliorare i miei tempi sulla mezza maratona, ed il risultato fu un miglioramento di 12 minuti (mezzo minuto a kilometro!!!) in due mesi. Oggi, a differenza di allora, non ho tabelle da seguire, ma sento di di avere la stessa rinnovata voglia e determinazione di allora.
Negli ultimi tempi a dire il vero, complice anche un pò di superlavoro e di pensieri, pensavo di aver smarrito la retta via. La strada non mi entusiasma più e non ho intenzione di spellarmi più di tanto le piante dei piedi a star dietro a diecimila, mezze o maratone.
Durante questo 2015 intendo concentrarmi sul trail running, con tutte le difficoltà annesse e connesse ad una disciplina che nel Salento è difficile da allenare, per l'assenza quasi assoluta di scenari con dislivelli significativi; e da competere, per l'assenza stavolta assoluta di gare di trail running, se si esclude un certo movimento che da alcuni anni sta coinvolgendo il capo di Leuca e che sta vedendo anche ottimi risultati di prestazioni e location: quest'anno Gagliano del Capo col suo "Trofeo Ciolo" dovrebbe essere sede del campionato nazionale di corsa in montagna. Montagna??? Bah.

(Trofeo Ciolo 2014)

Tornando a me, ieri ho cominciato a salire, salire, salire..lunghe scalinate e profondi gradoni in quel di Torre dell'Alto. Poco più di trenta minuti di riscaldamento e altrettanti di scale. Oggi mi fanno male le gambe, i polpacci soprattutto, che sento abbastanza in tiro. Sono contento e soddisfatto.

(Torre dell'Alto - Nardò)

Domenica replico con un allenamento più o meno simile. Dopo di che l'idea che mi sono fatto è di alternare su tre/quattro allenamenti settimanali, un'uscita defaticante, una di velocità (con ripetute brevi, medie e lunghe) ed una di carico in salita. Ogni tanto, se mi riesce, una puntatina in palestra per rinforzare anche un pochino la parte superiore, soprattutto spalla a e schiena.
Poi Sarò pronto. Ma poi quando? Diciamo più o meno in primavera, al fiorire delle ginestre spinose nel parco di Portoselvaggio, dovrei sbocciare anch'io.
Se son rose, insomma, fioriranno. O Spinaporci.

(Lo Spinaporci - Sarcopoterium Spinosum)

2 commenti: