“...esiste una maniera per arrivare dù ore prima a Lione: se parte dù ore prima da Lione!”. (Ascanio Celestini) - NO TAV

lunedì 4 novembre 2013

PROGETTI

Faccio mea culpa, tanto per iniziare: lo so che vi sono mancato terribilmente, o forse per niente, e comunque in entrambe i casi mi dispiace! 
Sono trascorsi un bel pò di giorni dall'ultimo mio post, ma come direbbe Pierino "ho fatto un'opera buona": mi sono imbarcato in uno di quei progetti tanto esaltanti quanto logoranti, uno di quelli che ne sono certo tra qualche settimana mi farà pronunciare la fatidica frase...ma chi ca**o me lo fa fare? So anche questo, per esperienza, ma la mia indole costantemente a caccia di nuovi guai solitamente viene fuori e prende il sopravvento su tutto e tutti.
Stiamo organizzando con un gruppo di amici e ben tre società podistiche una grossa manifestazione podistica per la prossima primavera, che nelle intenzioni dovrebbe riuscire a coniugare sport, socialità e solidarietà, oltre che promozione del territorio e turismo. Di più non dico, per scaramanzia e perchè, di fatto, siamo ancora in una fase poco al di là che embrionale. Meglio aspettare prima di pubblicizzare qualcosa.
Questo progetto ha rosicchiato finora anche quel pò di tempo libero che il lavoro prima, la famiglia poi e altri hobbies vari infine (campagna su tutti) mi concedono. Praticamente "lavoro" anche di notte, col risultato che avrei tante cose da dire, ma spesso mi manca la lucidità per poterlo fare.
Tornando alle nostre corse, tutto procede per il meglio, o quasi: saltata la prima delle tre maratonine in programma questo autunno (si fa per dire, 20° stasera!), vale a dire Parabita, per motivi di lavoro, adesso domenica prossima si corre a Collepasso: anche qui mi sono iscritto, sperando di poter partire stavolta. Poi i primi di dicembre, se non sbaglio proprio l'1, chiudo con Corigliano d'Otranto e comincio la preparazione per la maratona primaverile, che potrebbe e dovrebbe essere Roma, in compagnia dell'amico Massimiliano col quale provo ad allenarmi in questo periodo, conciliando (faticosamente) i miei ed i suoi orari.


Per il resto provo a fare di necessità virtù, cercando cioè di imprimere alla mia vita un ritmo maggiormente positivo e propositivo rispetto a quanto avvenuto nei primi nove mesi del 2013, che sono stati sicuramente molto duri e stressanti e spesso mi hanno visto soccombere agli eventi.
Sono sereno ed "irrazionalmente" fiducioso e cerco di restarlo il più a lungo possibile. Almeno ci provo. 
Alla prossima.

Nessun commento:

Posta un commento