“...esiste una maniera per arrivare dù ore prima a Lione: se parte dù ore prima da Lione!”. (Ascanio Celestini) - NO TAV

martedì 2 luglio 2013

Grand Prix Le Strade del Salento 2013 - Pensieri "a caldo"

E' appena scoccata la mezzanotte quando aggiorno il mio blog, dopo aver appena raccolto le foto, i commenti e tutto quanto riguarda la bella gara di questo pomeriggio a Minervino (LE), prima tappa del Grand Prix le strade del Salento. Lascio le mie considerazioni personali tra le righe del mio blog come ultimissimo atto di questa lunghissima giornata di lavoro, impegni, e anche, dulcis in fundo, di una gara che ha saputo darmi le sue soddisfazioni, confermando che mi sto incanalando lentamente ma con costanza in un periodo credo di discreta forma fisica, grazie ai recenti allenamenti in compagni degli amici di Galatone.
7,600 km corsi in 35'27" lungo un percorso molto suggestivo costellato di Dolmen, Menhir, sentieri incorniciati da lunghissimi muretti a secco che delimitano distese di ulivi secolari.
E' la tipica campagna del basso Salento, dalle parti di Otranto per intenderci. Queste corse e questi paesaggi valgono più di mille vittorie e mille pacchi gara. Questo circuito mi piace proprio perchè esce dai soliti percorsi urbani o extraurbani a volte monotoni ed un pò insipidi ai quali tante gare ci hanno abituati, per immergersi in luoghi ricchi di storia e cultura salentina. E questo mi piace. Ed è proprio per questo motivo che intendo continuare, se gli impegni lavorativi lo consentiranno, a correre questo circuito di gare molto suggestive.
Adesso spengo tutto e me ne vado a nanna perchè sono stanchissimo, praticamente una pezza, e tra poche ore la sveglia suonerà di nuovo.
Questi i miei pensieri " a caldo". Per i dettagli e le considerazioni tecniche relative alla gara di oggi, ci risentiremo domani, spero, "a freddo".
A presto... 







Nessun commento:

Posta un commento