“...esiste una maniera per arrivare dù ore prima a Lione: se parte dù ore prima da Lione!”. (Ascanio Celestini) - NO TAV

mercoledì 21 agosto 2013

ENTUSIASMO

Bentornati! Ciò che fa la differenza, nel bene, è l'entusiasmo e la voglia di fare. Quando sulla bilancia della propria vita il piatto sul quale si poggia l'entusiasmo va giù più dell'altro, tutto assume un colore più vivo ed il futuro ci sembra sempre più radioso, pur sforzandosi comunque di restare coi piedi per terra.
Ieri sera io ed il mio amico Massimiliano abbiamo cominciato questa nuova avventura podistica dandoci degli obiettivi ben precisi: mezze maratone, il più possibile in autunno, a cominciare da quella di Parabita del prossimo 20 ottobre, continuando con Collepasso e Corigliano a ridosso di Natale. Da questa data in poi allungheremo un pò in previsione della Maratona di Roma 2014 (abbiamo deciso che sarà questo ilo nostro obiettivo principale dell'anno podistico). Prima di questa, l'ultima mezza, a Gallipoli. Nel mezzo delle mezze, scusate il gioco di parole, si vedrà.
Ecco i nostri obiettivi. Ed ecco la prima tabella, 8 settimane di allunghi, scatti in salita, medi, lunghi e chi più ne ha più ne metta. 
E ieri è cominciata. E' cominciata con una uscita di 50 minuti di corsa lenta. Volete sapere com'è andata? Una vera schifezza, anzi, una schifezza come poche: al terzo km, a Santa Maria al Bagno, complice una giornata di superlavoro no stop, ho dovuto ripiegare nel Bar del nostro amico Giuseppe della Pergola, ho arraffato un paio di bustine di zucchero per frenare un incredibile calo glicemico che mi stava quasi facendo stramazzare al suolo. Pochi secondo dopo era passato ed ho continuato la mia corsa, ma come inizio non è stato incoraggiante.
Ora, uno potrebbe pensare che l'ho presa male!? No, tutt'altro! l'ho presa benissimo: gli allenamenti servono a capire, saggiare, provare ed evitare proprio questi inconvenienti. Ho fatto un'esperienza relativamente nuova, ho capito certi meccanismi fisici e psicologici e, da ora in avanti, cercherò di evitare il ripetersi di certe situazioni al limite.
Vedo tutto sotto una luce diversa: non è solo zucchero, ma è l'entusiamo che è entrato in circolo!
Alla prossima 


Nessun commento:

Posta un commento