“...esiste una maniera per arrivare dù ore prima a Lione: se parte dù ore prima da Lione!”. (Ascanio Celestini) - NO TAV

giovedì 25 luglio 2013

Io sono ancora qua

Sono trascorse due settimane dal mio ultimo post, anzi, credo qualcosina in più. Ho telefonato ieri alla clinica privata nella quale ho effettuato l'ecografia al polpaccio sinistro che ha evidenziato lo strappetto al gemello mediale che tanto fastidio mi ha dato nelle scorse settimane ed ho fissato un nuovo esame per martedi prossimo. Ancora una volta, non mi resta che avere un altro pò di pazienza.
Ho superato quella fase di riposo dalla corsa che spero mi abbia consentito una cicatrizzazione muscolare più rapida. Tra pochi giorni saprò come stanno realmente le cose. Nel frattempo ho deciso che indosserò scarpe e canotta e mi concederò una corsetta di prova domani pomeriggio: sarò a S. Isidoro per impegni familiari e quale miglior posto per ricominciare a far almeno finta di corricchiare un pò se non nella bella marina di Nardò, la mia preferita! Venti minuti o mezzora, non di più, promesso. Giusto per sentire cosa hanno da dire le mie gambe.
In questi giorni "di riposo" il mio tempo è stato completamente assorbito dal lavoro ed è passato abbastanza in fretta in realtà, tra negozio, fiere, sagre e tutto il caos che l'estate si porta inevitabilmente dietro, con gli orari che saltano e gli impegni che, quelli sì, continuano a rincorrersi senza sosta: avendo per forza di cose rimodulato le mie giornate rinunciando alla corsa, non è stato facile questo pomeriggio rientrare nell'ottica di doversi ritagliare quell'ora, ora e mezza della giornata per correre. Ho provato una strana sensazione, dopo almeno dieci anni dal mio inizio, combattuto tra la grande voglia che ho di riprendere lo stato di forma lasciato prima dell'infortunio e comunque la necessità di dare il meglio di me stesso anche in ambito lavorativo, dove la situazione è resa complicatissima da questo periodo economico davvero balordo. Così ho deciso per una sgranchitina di gambe per domani.
E' ora di riprendere il bandolo della matassa interrotto, in attesa che martedi prossimo il medico ortopedico dia il via al mio completo e pieno recupero. Spero bene, io... ci sono!!!



(S. Isidoro - Nardò)

2 commenti: